La professoressa Isabella Milani è online

La professoressa Isabella Milani è online
"ISABELLA MILANI" è uno pseudonimo, scelto per tutelare la privacy dei miei alunni, dei loro genitori e dei miei colleghi. In questo modo ciò che descrivo nel blog e nel libro non può essere ricondotto a nessuno.

visite al blog di Isabella Milani dal 1 giugno 2010. Grazie a chi si ferma a leggere!

SCRIVIMI

all'indirizzo

professoressamilani@alice.it

ed esponi il tuo problema. Scrivi tranquillamente, e metti sempre un nome perché il tuo nome vero non comparirà assolutamente. Comparirà un nome fittizio e, se occorre, modificherò tutti i dati che possono renderti riconoscibile. Per questo motivo, mandandomi una lettera, accetti che io la pubblichi. Se i particolari cambiano, la sostanza no e quello che ti sembra che si verifichi solo a te capita a molti e perciò mi sembra giusto condividere sul blog la risposta. IMPORTANTE: se scrivi un commento sul BLOG, NON FIRMARE CON IL TUO NOME E COGNOME VERI se non vuoi essere riconosciuto, perché io non posso modificare i commenti.

Non mi scrivere sulla chat di Facebook, perché non posso rispondere da lì.

Ricevo molte mail e perciò capirai che purtroppo non posso più assicurare a tutti una risposta. Comunque, cerco di rispondere a tutti, e se vedi che non lo faccio, dopo un po' scrivimi di nuovo, perché può capitare che mi sfugga qualche messaggio.

Proprio perché ricevo molte lettere, ti prego, prima di chiedermi un parere, di leggere i post arretrati (ce ne sono moltissimi sulla scuola), usando la stringa di ricerca; capisco che è più lungo, ma devi capire anche che se ho già spiegato più volte un concetto mi sembra inutile farlo di nuovo, per fare risparmiare tempo a te :-)).

INFORMAZIONI PERSONALI

La mia foto
La professoressa Milani, toscana, è un’insegnante, una scrittrice e una blogger. Ha un’esperienza di insegnamento alle medie inferiori e superiori più che trentennale. Oggi si dedica a studiare, a scrivere e a dare consigli a insegnanti e genitori. "Isabella Milani" è uno pseudonimo, scelto per tutelare la privacy degli alunni, dei loro genitori e dei colleghi. È l'autrice di "L'ARTE DI INSEGNARE. Consigli pratici per gli insegnanti di oggi", e di "Maleducati o educati male. Consigli pratici di un'insegnante per una nuova intesa fra scuola e famiglia", entrambi per Vallardi.

SEGUIMI su facebook

SEGUIMI SU TWITTER

Se vuoi seguirmi clicca su SEGUI

venerdì 22 febbraio 2013

DOMENICA ANDATE A VOTARE! 354° post

Per nulla al mondo rinuncerei a votare , dopo tutto quello che è costato conquistare il diritto di voto, soprattutto alle donne. Non mi fermano né la pioggia battente, né il freddo pungente, né la neve alta. Non organizzo viaggi, se devo votare.
Mi rivolgo soprattutto alle donne: “andate a votare!”. Non vi dico per chi votare.
Vi dico per chi non votare.
Prima di tutto: non votate per chi è disonesto,  anche se fosse uno che ha fatto solo la cresta sulla spesa. Se gli date in mano i vostri soldi farà la cresta su quelli.
Non votate per chi chiama “culattoni” gli omosessuali, per chi sputa in terra se vede due uomini che si baciano. È ignorante e stupido.
Non votate per chi paga le ragazze per metter loro le mani addosso, per chi le umilia con  battute sconce. È un maschilista che non rispetta le donne, e di sicuro non rispetterà neppure voi.
Non votate per chi urla, offende e non ammette repliche. Se gli date il voto, neppure voi potrete replicare, poi.
Non votate per l'arrivista che usa la politica per il potere. Il potere gli darà alla testa e gli farà dimenticare che è seduto lì per rappresentarvi e fare i vostri interessi.
Non votate per chi sapete che non ha mai fatto compere in un alimentari, perché non può sapere che cosa significa fare i conti per vedere se si può risparmiare qualcosa.  
Non votate per chi vive nel lusso, per chi viaggia in auto blu, per chi si sposta solo in aereo, per chi può andare in pensione tardi perché lavora fra mille comodità, per chi ha due, tre, dieci, venti appartamenti o ville, per chi ha mille servitori, perché non sa assolutamente che cosa significa non arrivare a fine mese con lo stipendio.
Non votate per chi pretende che tutti abbiano la stessa religione. Non crede nella libertà e prima o poi lederà anche la vostra.
Non votate per chi pretende di imporvi le sue idee su temi delicati come l'aborto e l'eutanasia. Non rinunciate mai a voler decidere voi.
Non votate per chi mente spudoratamente, e poi dice che è stato frainteso. È un bugiardo e un disonesto. Come potete fidarvi?
Non votate per uno che vi manda una lettera di rimborso, sperando che tanti di noi si accorgano dell’imbroglio solo dopo il voto.Vi considera degli idioti.
Domenica, in ogni modo, andate a votare. Nessuno di noi sa se sta votando il candidato giusto, ma non lasciate che decidano gli altri per voi.

DESIDERI ESSERE AVVERTITO VIA MAIL DELLA PUBBLICAZIONE DI NUOVI POST? Inserisci la tua email

ULTIMI COMMENTI

La professoressa Milani è anche su facebook.

La professoressa Milani è anche su facebook.
CHIEDETELE L'AMICIZIA!!

Archivio blog dove potete leggere tutti i blog dal primo, del 31 maggio 2010